Cambiamento della versione di MariaDB

 

Aggiornamento da MariaDB 10.3 à 10.6

L'aggiornamento di MariaDB alla versione 10.6 comporta alcuni cambiamenti, ma non riguarda tutti i siti web. Se mantenete i vostri siti web e i loro plugin aggiornati, non dovreste notare questo cambiamento. Nel caso in cui doveste riscontrare problemi con la funzionalità del vostro sito web, abbiamo riassunto alcune importanti modifiche nelle sezioni seguenti.

OFFSET

Questa modifica può riguardare applicazioni scritte manualmente o molto vecchie con accesso al database.

Il nome OFFSET (senza distinzione tra maiuscolo e minuscolo) è una nuova parola chiave riservata in MariaDB 10.6.
Vi preghiamo di assicurarsi che tutti gli identificatori (ad esempio i nomi di database, tabelle e colonne) con questo nome siano sempre posizionati correttamente tra i cosiddetti “backticks” (` `).

 

Esempio:

MariaDB [user_mydb]> SELECT `offset` FROM `mytable`;
+--------+
| offset |
+--------+
|     10 |
+--------+
1 row in set (0.000 sec)

Per ulteriori informazioni, consultate il sito ufficiale di MariaDB:

La charset UTF-8

Nella versione 10.6 di MariaDB la charset "utf8" è stata rinominata in "utf8mb3" ed è stato aggiunto l'alias corrispondente. La funzionalità stessa non è cambiata. Non c'è bisogno di effettuare alcuna modifica sul server o nelle database. Però, se un'applicazione richiede specificamente la codifica "utf8", questo può generare problemi e avere un impatto sul funzionamento del suo sito Web. Si può generalmente risolvere il problema in modo semplice e permanente sostituendo il nome "utf8" col nome "utf8mb3". In quel caso la consigliamo di prendere contatto direttamente con gli sviluppatori dell'applicazione o del plugin, visto che da Hostpoint non possiamo fare le modifiche sul server.

Per più informazioni può consultare il sito Web ufficiale di MariaDB (in inglese):

Versioni obsoleti di TYPO3

Le versioni di TYPO3 impattate da questo cambio sono le versioni obsoleti con un'esigenza stretta di codifica dei caratteri (CHARSET). Però soltanto le istallazioni di TYPO3 più vecchie della versione 9.5 (LTS) sono impattate, e quelle non vengono più supportate dagli sviluppatori. La preghiamo di notare che per continuare a ricevere supporto per la versione 9.5 serve un'estensione di supporto a pagamento.

Si può aggirare manualmente il problema della codifica incorretta dei caratteri modificando la configurazione di TYPO3 dove viene impostata la CHARSET. Per farlo deve trovare il file "LocalConfiguration.php" nella sua installazione TYPO3. Questo file si trova di solito nella cartella "typo3conf" alla radice del suo sito Web. In questo file dovrà trovare un blocco similare a quello seguente:

~/typo3conf/LocalConfiguration.php

    'DB' => [
        'Connections' => [
            'Default' => [
                'charset' => 'utf8'			
			

Basta modificare la configurazione come segue, ovvero sostituire "utf8" con "utf8mb3" e poi salvare il file:

~/typo3conf/LocalConfiguration.php

    'DB' => [
        'Connections' => [
            'Default' => [
                'charset' => 'utf8mb3'			
			

Se non trova il sopraddetto blocco di codice nel suo file di configurazione, vuol dire che sta usando una versione troppo vecchia di TYPO3, una in cui quella soluzione non è proprio possibile. In quel caso dovrà per forza aggiornare il suo sito Web ad una versione più recente di TYPO3.

Per più informazioni sulle versioni sopportate e i requisiti sistema di ognuna, può visitare il sito Web di TYPO3:

Magento

Magento ha dei requisiti rigorosi per quanto riguarda le versioni di MariaDB compatibili con la versione di Magento. Le note sulle versioni e i loro requisiti sono disponibili qui:

A partire dalla versione 2.4.6, rilasciata nel marzo 2023, è supportato anche MariaDB 10.6, tra gli altri. È possibile aggirare la restrizione all'aggiornamento o all'installazione della versione 2.4.5 o precedente in MariaDB 10.6 utilizzando le seguenti varianti di procedura. Con entrambe le varianti, l'aggiornamento e l'installazione dovrebbero funzionare di nuovo senza problemi.

Variante 1 - modificare il .xml

Una variante per aggiornare il problema consiste nell'adattare il file di .xml, in qui è definita la versione di MariaDB. Per fare ciò, è necessario trovare il file .xml nell'installazione di Magento. Di solito si trova nella cartella principale del sito web. In questo file si dovrebbe trovare il seguente schema (o uno simile):

~/di.xml

<type name="Magento\Framework\DB\Adapter\SqlVersionProvider">
	<arguments>
		<argument name="supportedVersionPatterns" xsi:type="array">
			<item name="MariaDB-(10.2-10.4)" xsi:type="string">^10\.[2-4]\.</item>
		</argument>
	</arguments>
</type>

Ora modificate questo schema come segue e salvate il file:

~/di.xml

<type name="Magento\Framework\DB\Adapter\SqlVersionProvider">
	<arguments>
		<argument name="supportedVersionPatterns" xsi:type="array">
			<item name="MariaDB-(10.2-10.6)" xsi:type="string">^10\.[2-6]\.</item>
		</argument>
	</arguments>
</type>
			

Variante 2 - composer-modulo

Un'altra variante consiste nell'utilizzare un modulo composer corrispondente. Questa variante ha il vantaggio che la modifica rimane anche dopo un aggiornamento.

Il modulo e ulteriori informazioni sono disponibili qui:

Altri informazioni

Ulteriori informazioni sulle innovazioni e le guide ufficiali alla migrazione sono disponibili sul sito di MariaDB:

In caso di problemi technici, contattate il nostro team di assistenza technica e cerchiamo a trovare una soluzione.

Saremo lieti di aiutarvi con la nostra esperienza.

Gli aggiornamenti continui riposano i nervi

In generale è utile rimanere sempre al passo con la tecnologia. Se aggiornate il vostro CMS regolarmente e à intervalli brevi, avete un chiaro vantaggio, non solo in termini di sicurezza. Chi non prevede che il proprio CMS faccia grandi salti di versione (o salta alcuni versioni), minimizza anche i rischi degli aggiornamenti.. Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti degli aggiornamenti da una versiona all'altra (ad esempio dalla 2.3 alla 2.4 o dalla 1.8.2 alla 1.8.3) sono gestibili, ben testati e previsti dagli sviluppatori. I temi e i plugin utilizzati di solito sopravvivono senza danni a questi piccoli aggiornamenti.

Il rischio aumenta se si rimane indietro con gli aggiornamenti. In questo caso, molte piccole modifiche possono gradualmente accumularsi in incompatibilità, quali possono essere risolte solo con grande sforzo.
Una situazioni stressante può verificarsi quando si è costretto à cambiare la versione MariaDB.Per questo motivo consigliamo sempre ai gestori dei siti web di aggiornare regolarmente con poco forza, evitando così i grandi problemi di aggiornamento.

È possibile creare un backup gratuitamente tramite il panello di controllo di Hostpoint e ripristinarlo in caso di emergenza. In caso che il ripristino viene fatto dall'assistenza technica di Hostpoint, potrebbero essere applicati costi.

Informazioni sulla conversione PHP

Informazioni sui database

 

Ha trovato ciò che stava cercando?

I nostri professionisti dell’assistenza la possono aiutare personalmente!

 

© 2001 - Hostpoint AG