Il mio sito web WordPress è lento - Cosa posso fare?

Il tuo sito web Wordpress si carica così lentamente che puoi prendere un caffè in mezzo? Questo non solo è fastidioso, ma nel peggiore dei casi può anche aumentare il tasso di rimbalzo dei tuoi visitatori.
I problemi di performance possono avere una serie di cause, che possono verificarsi singolarmente o tutti insieme. Pertanto, è necessaria un'analisi per scoprire da dove iniziare.
Non appena la situazione è più chiara e sono stati identificati alcuni possibili colpevoli, abbiamo alcuni consigli e suggerimenti per voi che possono aiutare il vostro WordPress di nuovo in pista.

Misurazione del tempo di caricamento

Prima di tutto, è consigliabile misurare i tempi di caricamento effettivo del vostro sito web. Questo risultato può poi essere utilizzato per confrontare se le singole regolazioni hanno o meno un vantaggio.

Con lo strumento di Pingdom (https://tools.pingdom.com/) è possibile farlo molto facilmente.

Inserisci il tuo dominio nella riga dell'URL e avvia il test.

Cerca nell'analisi della "Richiesta file" per i lunghi tempi di caricamento di elementi come plug-in, immagini, script, ecc. e prendi nota di essi.

Ottimizzazione

Dall'analisi precedente dovresti avere una panoramica degli elementi che hanno un lungo tempo di caricamento e rallentano il tuo sito web.

PlugIns

I plug-in non necessari sono, ad esempio, quelli con cui è possibile aggiungere il codice Google Analytics al tuo sito web.

Proprio questo esempio può essere fatto velocemente e senza troppa fatica con il manuale di Google Analytics senza PlugIn.

 

Si applica in generale:

  • Evita di usare troppi plug-in se non puoi farne a meno, perché meno è sicuramente di più.
  • Disattiva tutti i plug-in, poi riattiva i plug-in passo dopo passo e misura la velocità della tua pagina per trovare il colpevole che sta rallentando il tuo sito web.

gZip e mod_deflate

gZIP è un programma di compressione. Grazie alla compressione è possibile comprimere file di testo, CSS, PHP o immagini, che possono contribuire a velocizzare la struttura della pagina.

mod_deflate funziona con gZIP, ma in .htaccess può essere usato solo dopo gzip (vedi esempio sotto).

gZIP assicura che i file siano compressi dal server web prima che vengano trasferiti al browser e possano quindi essere trasferiti più velocemente.

I due moduli gzip e mod deflate possono velocizzare enormemente il vostro sito web WordPress. Utilizzando mod_deflate e gzip potete risparmiare tra il 40% e il 70% del volume di trasferimento, perché il sito web è ora compresso e può essere consegnato più velocemente.

L'utilizzo dei moduli è molto semplice e si attiva tramite il file .htaccess del sito web.

Potete verificare se il vostro sito web è già compresso con il seguente link (http://www.gidnetwork.com/tools/gzip-test.php).

Quali regole attivate dipende da voi, un esempio può assomigliare a questo:

mod_gzip_on Yes
mod_gzip_dechunk Yes
mod_gzip_item_include file .(html?|txt|css|js|php|pl)$
mod_gzip_item_include handler ^cgi-script$
mod_gzip_item_include mime ^text/.*
mod_gzip_item_include mime ^application/x-javascript.*
mod_gzip_item_exclude mime ^image/.*
mod_gzip_item_exclude rspheader ^Content-Encoding:.*gzip.*



AddOutputFilterByType DEFLATE text/plain
AddOutputFilterByType DEFLATE text/html
AddOutputFilterByType DEFLATE text/xml
AddOutputFilterByType DEFLATE text/css
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xhtml+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/rss+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-javascript

 

Ulteriori ottimizzazioni

Il database che Wordpress utilizza è riempito con alcuni dati non necessari durante il funzionamento.

  • Pagina cancellata
  • Commenti Spam
  • Revisioni
  • Spine cancellate
  • ecc.

Il modo più semplice per ottimizzare il database è pulirlo con un plug-in come Autoptimize  o wp optimize.

Dopo aver installato il PlugIn è possibile ottimizzare CSS, JavaScript e codice HTML.

E' anche possibile caricare le immagini con Lazy Load. Questo significa che gli oggetti di dati vengono caricati solo quando sono necessari.

Caching

Il caching è uno degli aspetti più importanti per aumentare significativamente le prestazioni del tuo sito web. La cache assicura che WordPress non deve ricostruire ogni pagina del browser, ma può accedere ad una versione finita dalla cache creata.

Pertanto è importante utilizzare il server e la cache del browser.

Il modo più semplice per configurare la cache del tuo sito web WordPress è con plug-in come WP Rocket - Performance Plug-In.

WP Rocket fa un sacco di lavoro per voi, tra le altre cose:

  • Caricamento ritardato di JS
  • Minimizzazione / Minimizzazione di CSS e JSOttimizzazione dei database
  • Pigrosa Carico pigro
  • caching del browser
  • cache della pagina

Un'alternativa gratuita al WP Rocket sarebbe il WP Super Cache.

Raccomandazione: Wordpress con Nginx

Dal lancio dei server Managed Flex, Hostpoint ha offerto la possibilità di utilizzare Nginx con reverse proxy e Apache.

Uno dei vantaggi di Nginx con reverse proxy è che è possibile utilizzare la velocità di Nginx in combinazione con Apache, poiché Nginx si occupa di tutte le richieste statiche al sito web. Nel frattempo, Apache elabora le richieste dinamiche.

Questo riduce il carico di lavoro di Apache, con un significativo aumento delle prestazioni. Nei nostri test la variazione Nginx con Reverse Proxy e Apache potrebbe convincere, poiché a differenza della stessa installazione su un Web hosting condiviso, le prestazioni della pagina web potrebbero essere aumentate del 50%. I due sistemi si completano perfettamente l'uno con l'altro. Quindi si dovrebbe lavorare in ogni caso anche a livello WordPress con un Cache-Plugin separato.

 

Ha trovato ciò che stava cercando?

I nostri professionisti dell’assistenza la possono aiutare personalmente!

 

© 2001 - Hostpoint AG